Il tema dell’Intelligenza artificiale applicata alla pubblica sicurezza sta progressivamente occupando spazio all’interno del dibattito europeo. La valutazione circa la legittimità dell’impiego e la predisposizione di adeguate cautele sono imprescindibili per il rispetto della normativa.

Il comune di Trento ha dato il via a due progetti sperimentali per l’addestramento di sistemi di intelligenza artificiale finalizzati al rilevamento di pericoli potenziali.

I sistemi si servono di telecamere già installate all’interno del territorio comunale, utilizzandone filmati e registrazioni audio, analizzati in tempo reale dal sistema di intelligenza artificiale per il riconoscimento di eventi di rischio per la pubblica sicurezza.

I rilievi del Garante riguardano quasi l’intero assetto del trattamento.

Rilevano innanzitutto l’assenza di un’idonea base giuridica a legittimare le operazioni di trattamento, ed una scarsa trasparenza dovuta al mancato inserimento di tale finalità all’interno delle informative di primo e di secondo livello.

Le informazioni sono state condivise con un soggetto esterno coinvolto nelle operazioni, in assenza di un adeguato accordo di nomina a responsabile del trattamento.

Ancora, le attività prendevano il via senza che venisse effettuata la valutazione di impatto sulla protezione dei dati, la cd. DPIA di cui all’Art. 35 del GDPR. Tale valutazione preliminare avrebbe consentito di sezionare analiticamente le attività di trattamento, vagliarne la conformità rispetto ai principi in materia di protezione di dati personali e determinare le dovute misure di sicurezza idonee a garantire un grado accettabile di rischio per gli interessati.

Quello della sorveglianza pubblica è un tema rilevate, sempre più spesso oggetto di pronunce delle Autorità Garanti dei Paesi europei. Il difficile bilanciamento degli interessi in gioco e la sensibilità di sistemi idonei a controllare e ad influenzare il comportamento dei cittadini dev’esser oggetto di approfondite valutazioni prima di esser avviato dagli enti pubblici.

 

 

Ti serve una consulenza privacy?

Il nostro team sarà felice di trovare la soluzione perfetta per te!