parental-control

Con delibera n.9/23/CONS, del 25 gennaio 2023, recante “Adozione delle linee guida finalizzate all’attuazione dell’articolo 7-bis del decreto legge 30 aprile 2020, n.28 in materia di “sistemi di protezione dei minori dai rischi del cyberspazio” l’AGCOM ha individuato una serie di requisiti minimi che tutti gli operatori devono applicare con riferimento ai Sistemi di Controllo Parentale.

Con comunicato dell’8 novembre 2023, pertanto, l’AGCOM ha confermato il completamento delle Linee Guida necessarie alla predisposizione dei più opportuni sistemi di Parental Control, rispondenti ai principi ed agli obiettivi fissati attraverso la delibera predetta.

Attraverso tali strumenti di Controllo parentale si garantisce a genitori e/o esercenti la potestà genitoriale di limitare o bloccare l’accesso da parte di minori a determinate attività on-line, così impedendo la fruizione di contenuti inappropriati per età.

Le Linee guida, pertanto, stabiliscono una serie di vincoli ai fornitori di servizi di accesso ad internet, ai quali sono stati imposti diversi vincoli, nello specifico: un generico obbligo di implementazione gratuita, senza costi di attivazione e/o disattivazione, di filtri per evitare l’accesso a contenuti inappropriati per i minori; inclusione ed attivazione automatica di tale servizio nelle offerte dedicate ai minori e, comunque, possibilità di attivazione da parte dell’utente del sistema anche per le ulteriori offerte; forniture di un adeguato sistema di pubblicità di tale strumento, in modo che i consumatori possano compiere scelte informate e pubblicazione sui propri siti di guide chiare ed esaustive per l’utilizzo di tali sistemi, con assistenza gratuita per attivazione, configurazione ed, eventuale disattivazione.

Insomma, un sistema sempre più attento alla tutela ed alla vigilanza del minore.

Ti serve una consulenza privacy?

Il nostro team sarà felice di trovare la soluzione perfetta per te!