documenti-cartacei-distruzione-fornitore

L’autorità privacy spagnola ha sanzionato un’azienda dopo che la polizia ha trovato numerosi documenti appartenenti a essa in un terreno pubblico.

Con un singolare provvedimento, l’Autorità Spagnola di protezione dei dati (Agencia Española de Protección de Datos – AEPD) ha sanzionato un’organizzazione che aveva incaricato un fornitore per la distruzione di supporti cartacei, contenenti dati personali e particolari, dopo che la polizia ha trovato questi documenti in un terreno pubblico.

L’azienda si è giustificata dichiarando che il contratto era stato stipulato solo “verbalmente”, e non per iscritto come richiede la legge privacy. Inoltre, l’accordo non prevedeva una nomina come responsabile del trattamento di dati personali ai fini della distruzione dei documenti, ma un contratto di trasporto. In più, il fornitore non aveva mai fornito prova della distruzione dei documenti.

L’AEPD ha riscontrato che la società non ha esercitato la dovuta diligenza nell’implementazione di misure di sicurezza adeguate, il che ha comportato una violazione del principio di riservatezza.

Inoltre, l’autorità ritiene che la violazione dei dati sia ad alto rischio per i diritti e le libertà degli Interessati e che la società abbia commesso una grave infrazione non comunicando la violazione agli interessati.

 

Attenzione alla mancata nomina del Responsabile

Ti serve una consulenza privacy?

Il nostro team sarà felice di trovare la soluzione perfetta per te!