news-dpo-privacy

Il Garante apre un’istruttoria nei confronti di un’applicazione di consulenza sanitaria realizzata dall’associazione Covid Healer Onlus. L’istruttoria sarà finalizzata a verificare la liceità dei trattamenti dei dati degli utenti presenti sull’app.

A tal proposito il Garante sottolinea che il GDPR e la legge privacy italiana vietano il trattamento di dati appartenenti a “categorie particolari”, tra cui sono compresi quelli sanitari. Il trattamento di tali dati è permesso, infatti, solo in casi esplicitamente dichiarati (come ad esempio la medicina preventiva o la determinazione di diagnosi) e solo adottando idonee garanzie.

Sarà, dunque, premura del Garante accertarsi che l’applicazione in questione tratti i dati dei suoi utenti/pazienti e degli operatori solo per le finalità del servizio fornito e con le tutele previste dalla legge sulla privacy.

Ti serve una consulenza privacy?

Il nostro team sarà felice di trovare la soluzione perfetta per te!