Data Breach INPS

Stefano Carlesso

 

Immaginate di dover fare una richiesta ad un Ente pubblico. Immaginate di collegarvi al sito e inserire le credenziali per accedere alla vostra area riservata. Bene, immaginate adesso che invece di veder comparire i vostri dati, vi appaiano quelli di uno sconosciuto, il tutto a cavallo tra il 31 marzo e il 1° aprile…

Vishing: la cyber truffa elettronica

Stefano Carlesso

Iniziamo con un esempio di telefonata all’ordine del giorno:“Buongiorno! Chiamo dalla Camera di Commercio…” oppure –“Salve, sono un operatore della filiale della banca..”

E via con le presentazioni più disparate e fantasiose, attività in voga prima dell’arrivo di internet e mail (phishing) che hanno rivoluzionato le modalità di contatto, ma che negli ultimi tempi stanno tornando alla ribalta, forti del fatto che relazionarsi di persona con i destinatari abbassi le difese della vittima.

2020-01-Mondo-Privacy-Riconoscimento-facciale-dati-biometrici

Privacy e biometria: il riconoscimento facciale e vocale

Graziella Garisto

Il tempo è tiranno. Si sa! La frenesia degli eventi e soprattutto dei cambiamenti nonché lo spasmodico utilizzo di nuove tecnologie ci porta a concepire il tempo come un bene tanto prezioso quanto labile.

I mezzi che utilizziamo per assumere decisioni devono quindi stare al passo con la tecnologia e con i tempi  dettati dalla società odierna, dai mass media, dai colossi aziendali tra cui Google, Apple, Microsoft e Facebook.

Che cosa ci permette di fare il riconoscimento facciale o vocale?

2020-01-Mondo-Privacy-Brexit-GDPR-Privacy

GDPR e Privacy a prova di Brexit

Stefano Carlesso

Ormai ci siamo, il conto alla rovescia è iniziato e, se non ci saranno rivoluzioni improvvise, al 31 gennaio 2020 dovremo considerare la Gran Bretagna al pari di uno Stato extra europeo.

Da parte dei britannici il feeling con l’UE non è mai stato forte e si intuisce dal fatto che non abbiano mai voluto aderire alla moneta comune.

2019-10-Mondo-Privacy-Piano-Ispettivo

Il Garante Privacy svela come vengono svolte le attività ispettive

Il garante privacy suona il campanello della nostra Azienda ed improvvisamente uno stato di agitazione pervade il Titolare ed i suoi collaboratori. Nell’arco di tempo necessario a raggiungere gli uffici dal cancello di entrata, gli incaricati cercano di recuperare l’ormai abbandonato faldone privacy e presi dal panico generale, tentano di individuare uno tra loro disposto ad accogliere l’Autorità. Nonostante i vani tentativi di mantenere la calma, gli ispettori percepiscono lo stato d’animo del personale e rassicurano i presenti.

Come evitare il panico generale e prepararsi adeguatamente alle visite di controllo? 

1 2 3 9